Stuprata perchè fascista

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Stuprata perchè fascista

Messaggio  sandrocchio il Ven 15 Set 2017 - 9:17

Una ragazzina di tredici anni, di Savona, stuprata e uccisa dai partigiani nell'immediato Dopoguerra. L'Anpi si schiera contro la volontà dell'Amministrazione comunale di Noli di ricordare la tredicenne con una targa, e giustifica sia lo stupro, sia il delitto, affermando che quella ragazzina di tredici anni era fascista. Questi i fatti. Credo sia inutile commentare.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  sandrocchio il Ven 15 Set 2017 - 9:32

Come ho scritto sopra, non intendo commentare la giustificazione dell'Anpi, sia per quanto concerne lo stupro, sia per il delitto della tredicenne, considerata "complice degli aguzzini nazifascisti". Osservo tuttavia che l'Anpi cerca di coprire tutte le malefatte delle organizzazioni partigiane, affinchè si propaghi l'idea che chi combatteva contro il fascismo fosse ... come dire ... immacolato, per il solo fatto di essere antifascista. In sostanza, secondo l'Anpi, uno stupratore e assassino antifascista è anzitutto antifascista, e solo in secondo piano è assassino e stupratore, soprattutto se ha stuprato e ucciso una fascista, indipendentemente dalla sua età. Dimenticando l'età della ragazzina, io posso considerare - sia pur molto a fatica - quel delitto come un gesto politico, non lo stupro. Anche se al posto della tredicenne ci fosse stata una donna adulta, anche se la sua adesione al fascismo non fosse stato dettata dall'entusiasmo dell'età ma da una piena consapevolezza di quella scelta, posso giustificare - a fatica, ripeto - il delitto, non lo stupro. Perchè non viene stuprata una fascista, viene stuprata una donna. In quel caso la politica diventa solo un alibi meschino per la soddisfazione dell'impulso sessuale nel modo più abietto. E l'Anpi ricordi che neanche ai partigiani è consentito il diritto di comportarsi da belve. Se l'Anpi giustifica lo stupro di una tredicenne, a maggior ragione avrebbe giustificato - se fosse successo - lo stupro della Petacci davanti a Mussolini. Se hanno stuprato una tredicenne perchè era fascista, mi chiedo, cosa avrebbero fatto quegli assassini se avessero avuto tra le loro mani la Petacci? L'avrebbero scorticata viva?
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  savita il Sab 16 Set 2017 - 8:51


Dal Corriere :

" ....Sul delitto venne avviata anche un’indagine, che si concluse con un nulla di fatto. Di sicuro fu un atto efferato in ogni senso, che porta il marchio terribile di una guerra totale giunta a vertici di atrocità oggi per noi quasi inconcepibili."

"guerra totale giunta a vertici di atrocità oggi per noi quasi inconcepibili"


Di fronte a questi eventi resto annichilita. Non ho parole . Ricordiamoli tutti : per restare in Italia la bambina di Savona, i bambini di Sant'Anna di Stazzema o di Marzabotto, i bambini ebrei italiani morti nei lager , i bambini della scuola di Gorla uccidi da un bombardamento alleato.

E senza strumentalizzazioni politiche di basso livello , per rispetto ai morti : bisognerebbe fare almeno questo sforzo. Una unica targa , con tutti i nomi, per tutti i bambini ,minori di 14 anni, uccisi da militari o miliziani durante la guerra, con la complicità e l'avallo dei loro comandanti . E magari poi anche dei giudici.
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15035
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  sandrocchio il Sab 16 Set 2017 - 12:54

Non sono d'accordo. Nel caso della bambina di 13 anni stuprata e uccisa dai partigiani perchè fascista, è stata uccisa QUELLA creatura. Un assassinio spietato, a sangue freddo, da feccia priva di scrupoli. Che la sezione locale dell'Anpi ha giustificato. Erano bestie, altro che partigiani, come sono bestie coloro che li giustificano.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  flea il Lun 18 Set 2017 - 19:01

savita ha scritto:
Dal Corriere :

" ....Sul delitto venne avviata anche un’indagine, che si concluse con un nulla di fatto. Di sicuro fu un atto efferato in ogni senso, che porta il marchio terribile di una guerra totale giunta a vertici di atrocità oggi per noi quasi inconcepibili."

"guerra totale giunta a vertici di atrocità oggi per noi quasi inconcepibili"


Di fronte a questi eventi resto annichilita. Non ho parole . Ricordiamoli tutti : per restare in Italia la bambina di Savona, i bambini di Sant'Anna di Stazzema o di Marzabotto, i bambini ebrei italiani morti nei lager , i bambini della scuola di Gorla uccidi da un bombardamento alleato.

E senza strumentalizzazioni politiche di basso livello , per rispetto ai morti : bisognerebbe fare almeno questo sforzo. Una unica targa , con tutti i nomi, per tutti i bambini ,minori di 14 anni, uccisi da militari o miliziani durante la guerra, con la complicità e l'avallo dei loro comandanti . E magari poi anche dei giudici.


Allora, io la storia l'ho letta, e secondo me, se non targhe e lapidi, che mi lasciano fredda, sarebbe venuto il momento di accettare anche il fatto che nella lotta di liberazione molto spesso l'ideologia ha sconfinato nella criminalità, e che si sono agglutinate vendette personali, fanatismi, banditismo. Sarebbe giusto equilibrare la narrazione anche in onore di quei partigiani e di quegli antifascisti che furono solo vittime ed eroi e non criminali.
Quello che per me è inconcepibile è che oggi si possa sostenere che una ragazzina come tante, con il suo temino sul duce, e la cui famiglia non era nemmeno iscritta al fascio, o era fascista come la maggioranza degli italiani, una famiglia non di gerarchi o altro, ma fruttivendoli, fosse, nelle parole dell'Anpi e di altre associazioni "di quella parte là", una "spia", una "brigatista nera", "alla fin fine una fascista".
Questo è fanatismo, identico a quello che portò, non all'esecuzione, ma al pestaggio e altro per giorni fino a ridurla in coma.
Oltretutto la famiglia trattenuta per giorni, poi rilasciati perché non c'era nulla a loro carico, e tuttavia espropriati di tutto e poi per anni costretti alla miseria. E forse questo era uno dei motivi della paranoia verso le "spie" il fatto che, secondo un partigiano "loro stavano bene" -, non facevano la fame.
E quindi non credo, parafrasando Italo Calvino, che dietro qualunque partigiano anche il più ladro e spietato e delinquente ci fosse comunque la lotta per la democrazia e la libertà. Credo che purtroppo dietro la lotta per la democrazia e libertà ci siano state parecchie persone fanatiche, spostate, affamate di vendetta e rivalsa private, o semplici criminali. Che poi hanno goduto dell'amnistia, come diversi fascisti.
Mi pare anche giusto e sano, dopo tanto tempo, aggiustare le narrazioni, anche perché giustamente delle stragi di S.Anna ecc, si è levato il coperchio.


flea
Abituale
Abituale

Messaggi : 1794
Data d'iscrizione : 28.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  savita il Mar 19 Set 2017 - 9:31

flea ha scritto:


Allora, io la storia l'ho letta, e secondo me, se non targhe e lapidi, che mi lasciano fredda, sarebbe venuto il momento di accettare anche il fatto che nella lotta di liberazione molto spesso l'ideologia ha sconfinato nella criminalità, e che si sono agglutinate vendette personali, fanatismi, banditismo. Sarebbe giusto equilibrare la narrazione anche in onore di quei partigiani e di quegli antifascisti che furono solo vittime ed eroi e non criminali.
Quello che per me è inconcepibile è che oggi si possa sostenere che una ragazzina come tante, con il suo temino sul duce, e la cui famiglia non era nemmeno iscritta al fascio, o era fascista come la maggioranza degli italiani, una famiglia non di gerarchi o altro, ma fruttivendoli, fosse, nelle parole dell'Anpi e di altre associazioni "di quella parte là", una "spia", una "brigatista nera", "alla fin fine una fascista".
Questo è fanatismo, identico a quello che portò, non all'esecuzione, ma al pestaggio e altro per giorni fino a ridurla in coma.
Oltretutto la famiglia trattenuta per giorni, poi  rilasciati perché non c'era nulla a loro carico, e tuttavia espropriati di tutto e poi per anni costretti alla miseria. E forse questo era uno dei motivi della paranoia verso le "spie" il fatto che, secondo un partigiano "loro stavano bene" -, non facevano la fame.
E quindi non credo, parafrasando Italo Calvino, che dietro qualunque partigiano anche il più ladro e spietato e delinquente ci fosse comunque la lotta per la democrazia e la libertà. Credo che purtroppo dietro la lotta per la democrazia e libertà ci siano state parecchie persone fanatiche, spostate, affamate di vendetta e rivalsa private, o semplici criminali. Che poi hanno goduto dell'amnistia, come diversi fascisti.
Mi pare anche giusto e sano, dopo tanto tempo, aggiustare le narrazioni, anche perché giustamente delle stragi di S.Anna ecc, si è levato il coperchio.



Sono d'accordo.
Personalmente non ho avuto il coraggio di leggere  troppe fonti su questo caso , perchè in alcune erano riportati particolari raccapriccianti, così raccapriccianti che non ho letto fino in fondo, sforzandomi  di credere che non  fossero completamente veri. Ma tutto sembra  orribilmente possibile, stando a quanto si legge su ciò che accadde in Europa, tanto per restare solo   in Europa, durante quella guerra . Se così fosse, mi indigna molto anche  il comportamento dei giudici che successivamente conclusero con un nulla di fatto . Sappiamo benissimo che, fra i partigiani così come fra le milizie regolari, ci furono veri e propri criminali e sadici . L'amnistia generale che ha coperto l'Italia per motivi politici dopo la pacificazione, ha coperto tutti.

Leggi anche,nell'entroterra ligure, nell'immediato dopoguerra gli orrori del mostro o dei mostri ? di Bargagli

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15035
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stuprata perchè fascista

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum