Noi uguali uguali ai giapponesi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Noi uguali uguali ai giapponesi

Messaggio  sandrocchio il Ven 17 Nov 2017 - 6:20

La compagnia ferroviaria giapponese Tsukuba Express si è pubblicamente scusata per aver fatto partire un proprio treno con venti secondi di anticipo. Il treno doveva partire alle ore 9, 44 minuti e 40 secondi; è partito alle 9 e 44 e 20. La compagnia, dopo le debite scuse, ha comunque rassicurato che nessun passeggero si è lamentato per l'errore. Trenitalia è uguale uguale Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Noi uguali uguali ai giapponesi

Messaggio  sandrocchio il Ven 17 Nov 2017 - 6:30

Poichè lo staff del treno non ha controllato l'orario col dovuto rigore,mi chiedo cosa accadrà al capotreno, che con la sua distrazione ha costretto imanager della compagnia a cospargersi pubblicamente il capo di cenere. Venti secondi ... Sembra una cosa tragicomica, ma se ci pensate bene, venti secondi possono essere determinanti per perdere una coincidienza, soprattutto in un sistema ferroviario dove l'orario viene rispettato al millesimo di secondo. E con ogni probabilità, se i viaggiatori perdono la coincidenza, possono rivalersi sulla compagnia. Non è solo una questione d'immagine. E' anche una questione economica. Immaginate ora un turista giapponese che viaggia sui treni italiani ... Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Noi uguali uguali ai giapponesi

Messaggio  sandrocchio il Ven 17 Nov 2017 - 6:37

Si potrebbe osservare che il problema nel caso specifico non esiste, visto che il treno è partito in anticipo. Ma a questo punto diventa una questione di principio. Se non si rispetta l'orario pensando che venti secondi siano una facezia, ci si abitua a non rispettarlo nelle partenze in anticipo come in quelle ritardate. Ed è questo che non deve succedere: l'abitudine a sforare. I giapponesi saranno anche maniacali, però viaggiano senza il timore di perdere le coincidenze. Poi ci si può chiedere quali siano le valvole di sfogo quando si vive in modo così rigoroso, ma questo è un altro discorso. Magari, se si abituano così sin da bambini, non hanno neppure bisogno di valvole di sfogo. Per chi è abituato, il rispetto rigoroso dell'orario non è una grande impresa. E' routine. Per noi incomprensibile, ma per loro è routine.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Noi uguali uguali ai giapponesi

Messaggio  maserati il Ven 17 Nov 2017 - 9:11

sandrocchio ha scritto:La compagnia ferroviaria giapponese Tsukuba Express si è pubblicamente scusata per aver fatto partire un proprio treno con venti secondi di anticipo. Il treno doveva partire alle ore 9, 44 minuti e 40 secondi; è partito alle 9 e 44 e 20. La compagnia, dopo le debite scuse, ha comunque rassicurato che nessun passeggero si è lamentato per l'errore. Trenitalia è uguale uguale Very Happy Very Happy Very Happy


E' per quello che votiamo Casa Pound.


ps. e pensa che per il massacro di Nanchino non si sono neanche scusati.
avatar
maserati
Instancabile
Instancabile

Messaggi : 6789
Data d'iscrizione : 14.07.11
Località : castellammare val trompia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Noi uguali uguali ai giapponesi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum