Islam, integrazione e meritocrazia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Islam, integrazione e meritocrazia

Messaggio  sandrocchio il Dom 3 Dic 2017 - 10:01

Prima premessa.
Nella civiltà occidentale basata sul mercato e le leggi del profitto la selezione per merito è un principio fondamentale, perchè solo se seleziono le persone meritevoli la mia azienda esprime tutte le sue potenzialità e massimizza i profitti, con conseguente investimento nelle attività produttive, a tutto beneficio dell'occupazione.

Seconda premessa:

Uso le virgolette perchè non è farina del mio sacco. E' un brano che ho preso da un sito islamico:
"Nella sharî'ah, tramutata progressivamente in normativa giuridico islamica, la poligamia, o, per l'esattezza: il regime matrimoniale monoandrico poliginico simultaneo (ta'addud az-Zawjat), (senza alcun specifico riferimento ad reali ordinamenti giuridici dei paesi islamici), fa parte delle norme giuridico-islamiche che regolamentano il Nikah, il matrimonio islamico ed è consentita fino ad un massimo di 4 mogli tutte consenzienti fra loro".

Fatte queste due premesse, mettiamoci nei panni di un dirigente di un gruppo islamico. I miei fedeli hanno dei princìpi religiosi che contrastano con le leggi italiane, secondo cui la poligamia è un reato. Ora, se io desidero che i miei princìpi religiosi divengano la base del vivere civile, mi pongo l'unico obiettivo che mi sia consentito raggiungere affinchè ciò avvenga: appropriarmi dello Stato. Attraverso l'uso delle armi? No, se non sono impaziente. Imposto la mia strategia sulla possibilità che lo Stato borghese mi concede per appropriarmene: la selezione meritocratica. Io devo fare in modo che vengano valorizzati gli elementi migliori del mio gruppo affinchè occupino ruoli-chiave all'interno dello Stato, per modellarne le leggi sui miei valori. Non uso le armi, ma mi servo dei princìpi su cui è impostato il libero mercato affinché le persone da me selezionate si affermino e occupino i ruoli-chiave nella Pubblica Amministrazione. Devo creare delle scuole rigorosissime, selezionare le menti migliori e "lanciarle", prima nelle aziende, poi nello Stato, affinché un giorno le leggi vengano impostate sui miei princìpi. Giusto o sbagliato che sia, è importante che ne siamo consapevoli.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Islam, integrazione e meritocrazia

Messaggio  sandrocchio il Dom 3 Dic 2017 - 10:07

Mentre noi occidentali ci stiamo lasciando andare, la selezione vera, rigorosa, efficace, la fanno gli islamici, in base al principio "tolleranza zero". Chi non può emergere, non va avanti. E' l'unico modo che hanno per appropriarsi degli Stati e imporre le loro leggi. O li reprimiamo, venendo meni ai principi fondamentali della democrazia e del vivere civile, o accettiamo la loro sfida e rispondiamo con una selezione ancora più rigorosa. Non parlo tanto dell'Italia, ma degli Stati-guida dell'Occidente. Comunque vada,l'Italia si accoda Very Happy
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Islam, integrazione e meritocrazia

Messaggio  sandrocchio il Dom 3 Dic 2017 - 10:12

Ovviamente questo vale per la poligamia, per l'omosessualità,per il trattamento delle devianze, per il vivere civile in tutte le sue sfumature. Chi pensa che l'Islam si limiti ad accettare di integrarsi e di essere tollerato in uno Stato dove i suoi princìpi non diventano leggi, sbaglia di grosso. L'Islam, come il Cristianesimo, mira ad acquisire una posizione dominante laddove è presente, e lo fa usando l'intelligenza, attraverso le sue menti più brillanti. Gli islamici non sono coglioni. Gli Occidentali invece lo stanno diventando.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 13331
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Islam, integrazione e meritocrazia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum