Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Andare in basso

Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Sab 13 Gen 2018 - 14:30

In Italia, in  pochi giorni, tre  bande di minorenni   riducono in fin di vita  o uccidono persone ignare  , adolescenti o adulti, per "divertimento ", o per un assurdo  rito di inziazione .  2  casi   a Napoli  , dove ieri a un quindicenne  è stata asportata la milza, e dove il diciassettenne Arturo è ancora grave con polmone lesionato e corda vocale tranciata .  Un  caso a Verona , dove due  minorenni  "per gioco " danno fuoco a un senzatetto che muore dopo un  'atroce agonia . Sono sconvolta.
Biosgna fare qualcosa, rivedere le leggi,  colpevolizzare le famiglie, che la semttano di disinteressarsi, di diseducare, ovvero di iperproteggere i propri figli , non so.......è terribile questo imnbarbarimento della società  con adolescenti criminali.
.
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  flea il Sab 13 Gen 2018 - 14:49

savita ha scritto:In Italia, in  pochi giorni, tre  bande di minorenni   riducono in fin di vita  o uccidono persone ignare  , adolescenti o adulti, per "divertimento ", o per un assurdo  rito di inziazione .  2  casi   a Napoli  , dove ieri a un quindicenne  è stata asportata la milza, e dove il diciassettenne Arturo è ancora grave con polmone lesionato e corda vocale tranciata .  Un  caso a Verona , dove due  minorenni  "per gioco " danno fuoco a un senzatetto che muore dopo un  'atroce agonia . Sono sconvolta.
Biosgna fare qualcosa, rivedere le leggi,  colpevolizzare le famiglie, che la semttano di disinteressarsi, di diseducare, ovvero di iperproteggere i propri figli , non so.......è terribile questo imnbarbarimento della società  con adolescenti criminali.
.

Certo, c'è da essere sconvolti.
Per me la prima cosa da fare è RICONOSCERE CHE ABBIAMO UN PROBLEMA, e che non si può liquidare il tutto con cose tipo, "queste cose sono sempre avvenute", oppure, all'opposto con " E' la società di oggi che è particolarmente violenta o fornisce modelli educativi sbagliati". Ed è sopratutto quest'ultima che è una sciocchezza, visto che nel passato la violenza era ancora più spettacolare di adesso, o i modelli di educazione - a suon di legnate - erano molto più punitivi e repressivi, eppure queste cose non succedevano.
Suggerirei inoltre di mettere in luce quanto tempo effettivo gli adolescenti passano in famiglia, ovvero/oppure quanto tempo effettivo i genitori ABBIANO LA POSSIBILITA' di passare con i propri figli, visti i ritmi ed i coinvolgimenti crescenti del mondo del lavoro, e sopratutto l'influenza dell'entrata nel lavoro delle donne.
I genitori iperproteggono i figli per varie ragioni, tra la confusione e la messa in discussione del principio di autorità, il senso di colpa conseguente, o il fatto che, venendo fatti meno figli di una volta, per varie ragioni, c'è la percezione della preziosità di quelli che ci si può permettere di avere. Inoltre una società incerta e nello stesso tempo competitiva, come la nostra, aumenta il senso della lotta di tutti contro tutti, e questo spiega perché la scuola non funzioni per nulla come agenzia educativa, con tutti gli annessi e connessi.
Guarda Savita che oggi come oggi ci sono sempre più casi di figli che picchiano o comandano sui genitori, quindi credo che alla società adulta vada data nuovamente la possibilità di fungere da "contenimento".


flea
Abituale
Abituale

Messaggi : 1887
Data d'iscrizione : 28.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Sab 13 Gen 2018 - 20:22

Certo, abbiamo un grosso problema, e le istituzioni devono affrontarlo .
Per esempio non lasciando gli educatori privi di appoggio, in balìa di studenti problematici con famiglie problematiche
Non mi sento in grado di fare analisi complete , ma osservo solo alcune  cose :
1) primo , è il caso di dare due giri di vite alle responsabilità penali dei minorenni e  delle loro famiglie. Mi dicono che il sistema giudiziario anglosassone, soprattutto in USA, prende in esame caso per caso,  senza specifiche leggi sull'età del minore autore di delitti ( certo, occorre garantirsi da possibili  aberrazioni, come  quella della ragazzina  sedicenne di colore condannata all'ergastolo per avere ucciso il suo stupratore-aguzzino    )
Ma se pensiamo che in Italia nel caso più grave, quello di Verona , il 13 enne assassino non è neppure imputabile....
2)  è vero come tu dici che il lavoro , che ormai sempre più spesso viene praticato a tempo pieno  da entrambi genitori,  per principio o per necessità, lascia ad essi poco tempo per occuparsi dei figli e  e controllarli.  Da tempo  dico che lo stato sociale dovrebbe sostenere il problema, o  intervenendo suli tempi di lavoro , o fornendo un'assistenza seria ai minori che non sia confinata all'orario scolastico   e  ai tre anni di età del minore .
3) la stragrande maggioranza degli adolescenti ( tanti ) che ho conosciuto e che presentava problemi di  comportamento  gravi , apparteneva a fanmigli sfasciate con genitori separati .


Ultima modifica di savita il Sab 13 Gen 2018 - 20:34, modificato 1 volta
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  flea il Sab 13 Gen 2018 - 20:29

savita ha scritto:Certo, abbiamo un grosso problema, e le istituzioni devono affrontarlo .
Per esempio non lasciando gli educatori privi di appoggio, in balìa di studenti problematici con famiglie problematiche
Non mi sento in grado di fare analisi complete , ma osservo solo alcune  cose :
1) primo , è il caso di dare due giri di vite alle responsabilità penali dei minorenni e  delle loro famiglie. Mi dicono che il sistema giudiziario anglosassone, soprattutto in USA, prende in esame caso per caso,  senza specifiche leggi sull'età del minore autore di delitti ( certo, occorre garantirsi i da possibili  aberrazioni, come  quella della ragazzina  sedicenne di colore condannata all'ergastolo per avere ucciso il suo stupratore-aguzzino    )
2)  è vero che il lavoro , che ormai sempre più spesso viene praticato a tempo pieno  da entrambi genitori,  per principio o per necessità, lascia ad essi poco tempo per occuparsi dei figli e  e controllarli.  Da tempo  dico che lo stato sociale dovrebbe sostenere il problema, o  intervenendo suli tempi di lavoro , o fornendo un'assistenza seria ai minori che non sia confinata all'orario scolastico   e  ai tre anni di età del minore .
3) la stragrande maggioranza degli adolescenti ( tanti ) che ho conosciuto e che presentava problemi di  comportamento  gravi , apparteneva a fanmigli sfasciate con genitori separati .

Sì, sono proprio d'accordo.

flea
Abituale
Abituale

Messaggi : 1887
Data d'iscrizione : 28.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Dom 14 Gen 2018 - 9:13

E 'anche vero che i "modelli violenti " da soli non possono costituire una spiegazione, però entrano a far parte delle numerose concause.
Aquesto proposito, giusto ieri sera nelle TV pubbliche e private più facilmente accessibili non c 'era in programmazone quasi un solo film che non fosse violento, orrifico o thriller ,con stupri anche di bambine , omicidi , guerre, esoterismo satanico e via di questo passo . Alcuni di questi film fingono di essere o forse vogliono essere davvero " di denuncia ", per esempio quelli incentrati su guerre recenti o di storia appena trascorsa con il consueto accompagnamento di orrori realmente accaduti ,ma poi per trattenere gli spettatori si servono di immagini e racconti estremamente crudeli con insistenza morbosa.
Forse sarebbe il momento di ripristinre la censura , almeno in televisione e nelle sale cinematografiche .
Ma immagino già le proteste per supposta censura "artistica " o politica .

C'è poi l'eterna questione della funzione catartica del racconto orrifico : è vero, ma forse non c'è solo quella.

Quanto alle famiglie non vedo molte soluzioni.
La società italiana e non solo, cambia inesorabilmente . I divorzi,la sempre maggior diffusione del lavoro femminile ( giusto e necessario , ma privo di adeguato sostegno sociale), la fine delle famiglie conviventi con nonni e parenti, nelle quali i giovanissimi sottostavano a un maggiore controllo autorevole, e non avevano un unico modello di genitore con cui confrontarsi e a cui rendere conto....sono altre concause.
Ne consegue anche la perdita di autorevolezza di scuola e insegnanti , e l' abbandono e la colpevolizzazione in cui questi sono lasciati nelle circostanze più difficili .
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  gauss il Dom 14 Gen 2018 - 9:47

Si possono fare poi tutti i distinguo dei singoli casi.

Minorenni,.... minorenni non punibili.... la sostanza è che qualcuno deve pagare: il figlioccio non deve essere incarcerato, allora il papà deve provare la prigione in sua vece. Exclamation Embarassed

Chissà se di fronte alla paura di "pagare cosi" i genitori non si adeguano a seguire per bene i loro figli.
avatar
gauss
Abituale
Abituale

Messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 14.07.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Dom 14 Gen 2018 - 11:01

In assenza di stimoli, fra il bene e il male scegliamo il male, per due ragioni fondamentali: otteniamo più presto quello che vogliamo, gli altri ci temono. Affinchè si scelga il bene, bisogna fare in modo che fare del bene sia conveniente. Il discorso in realtà è molto più semplice di quanto si pensi. Se la società non mi trasmette alcuna convenienza nel fare del bene io scelgo il male. Tutto qui. Piuttosto che punire le cattive azioni (ma ci vuole anche quello) occorre ricompensare le buone azioni. Perchè troviamo un problema così banale di difficile soluzione? Perchè non sappiamo come ricompensare le buone azioni, che consideriamo erroneamente una sorta di atto dovuto. Chi fa del bene riceve tanti complimenti, e stop. Sai quanto se ne fregano certi minorenni dei complimenti? Da una parte occorre ricompensare chi fa del bene, dall'altra si punisce chi fa del male. Noi, invece, siamo indifferenti. Non ricompensiamo il bene e non puniamo il male. E ci lambicchiamo il cervello su come venirne fuori perchè in qualche modo dobbiamo passare il tempo.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Dom 14 Gen 2018 - 11:04

Adesso mi aspetto le solite lagne dai moralisti da strapazzo, che al solo sentire la parola "convenienza" reagiscono come se avessero l'orticaria. "Convenienza a fare del bene? Giammai! Fare del bene è un principio etico". Meglio mandarli a cagare prima che parlino.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Dom 14 Gen 2018 - 13:07

sandrocchio ha scritto:In assenza di stimoli, fra il bene e il male scegliamo il male, per due ragioni fondamentali: otteniamo più presto quello che vogliamo, gli altri ci temono. Affinchè si scelga il bene, bisogna fare in modo che fare del bene sia conveniente. Il discorso in realtà è molto più semplice di quanto si pensi. Se la società non mi trasmette alcuna convenienza nel fare del bene io scelgo il male. Tutto qui. Piuttosto che punire le cattive azioni (ma ci vuole anche quello) occorre ricompensare le buone azioni. Perchè troviamo un problema così banale di difficile soluzione? Perchè non sappiamo come ricompensare le buone azioni, che consideriamo erroneamente una sorta di atto dovuto. Chi fa del bene riceve tanti complimenti, e stop. Sai quanto se ne fregano certi minorenni dei complimenti? Da una parte occorre ricompensare chi fa del bene, dall'altra si punisce chi fa del male. Noi, invece, siamo indifferenti. Non ricompensiamo il bene e non puniamo il male. E ci lambicchiamo il cervello su come venirne fuori perchè in qualche modo dobbiamo passare il tempo.
Sono in buona parte d'accordo,ma
può darsi che la nostra società non ricompensi adeguatamente il bene , ma non è vero che non punisca il male. A volte lo fa in modo inadeguato, e questo succede proprio nei casi di delinquenti minorenni e delle loro famiglie eventaualmente corresponsabili .

Oggi c'è stato un terzo caso a Napoli : due ragazzini aggrediti senza motivo da una banda di minorenni a colpi di catene. Le vittime sono in ospedale.
E, nel caso del quindicenne con la milza asportata , sonon stati trovati gli aggressori minorenni . Sono tutti figli di pregiudicati della zona. Probailmente , con queste azioni, i delinquenti giovanissimi vogliono accreditarsi cme persone che incutono paura , persone " di rispetto "
Qui è evidente la peculiarità di una stuazione locale , che a Napoli ha raggiunto livelli esplosivi e che si trasmette dai padri ai figli. BISOGNA TOGLIERE I FIGLI ALLE FAMIGLIE MAFIOSE . Se qualcuno promuoverà una legge in tal senso, sottoscrivo pienamente.

Ma il caso di Verona, per ora isolato, è raccapricciante perchè concluso con una morte orribile, provocata " per gicoo ". Qui si evidenzia la motivazione razzista e il disprezzo per gli emarginati. E le famiglie, non c'entrano proprio ? Il tredicenne non sarà neppure imputato, ma i genitori ? Anche qui occorre RIVEDERE LE LEGGI .

oltre che procedere nellascuola a una seria educazione civile e civica , ma quendo si vive in certi contesti familiari o ambientali temo che sia poco efficace .
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Dom 14 Gen 2018 - 22:40

Togliere i figli dei mafiosi alle famiglie. E a chi li dai? Allo Stato? A famiglie agiate che insegnino loro come evadere le tasse? A qualche manager affinchè apprendano come eliminare un rivale nella carriera? Ai docenti universitari per insegnare loro come far assumere il parentado negli atenei in barba a qualsiasi logica meritocratica? Chi può alzare la manina e dire "Quel bambino lo allevo io" in una società dove il cinismo viene premiato e la volontà di non nuocere ti fa passare per fesso e porta dritti all'emarginazione? A chi li dai, i figli che sottrai ai mafiosi?
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Lun 15 Gen 2018 - 8:39

sandrocchio ha scritto: Togliere i figli dei mafiosi alle famiglie. E a chi li dai? Allo Stato? A famiglie agiate che insegnino loro come evadere le tasse? A qualche manager affinchè apprendano come eliminare un rivale nella carriera? Ai docenti universitari per insegnare loro come far assumere il parentado negli atenei in barba a qualsiasi logica meritocratica? Chi può alzare la manina e dire "Quel bambino lo allevo io" in una società dove il cinismo viene premiato e la volontà di non nuocere ti fa passare per fesso e porta dritti all'emarginazione? A chi li dai, i figli che sottrai ai mafiosi?

Hai una visione troppo negativa. Non so  in che ambienti tu viva . La società italiana non è fatto SOLO di delinquenti o mezzi delinquenti o persone disoneste come  la stai dipingendo tu.   Io per lo più conosco mediamente brave persone, alcune delle quali hanno chiesto di avere un  bambino  in adozione o in affido . Certo,  conviene  intervenire quando il bambino è ancora piccolo, altrimenti, a 14 anni, è difficile recuperare una certa mala  educazione , anche se non impossibile .
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Lun 15 Gen 2018 - 14:21

Non sta né in cielo, né in terra. Te li ricordi quelli del Circeo? Erano tutti figli di persone per bene. E quelli che hanno ammazzato Tobagi, quelli te li ricordi? Stupri, violenze, attentati sanguinari. Perchè devi strappare i pargoli da una famiglia mafiosa e la devi lasciare ai genitori di Barbone? Per un semplice calcolo delle probabilità? Ma come ragioni? Quello è il figlio di un mafioso e lo tolgo ai genitori. Quell'altro è figlio di un intellettuale, non si tocca. Magari il primo diventa una persona per bene e il secondo un assassino. Ma per favore!
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Lun 15 Gen 2018 - 16:26

sandrocchio ha scritto:Non sta né in cielo, né in terra. Te li ricordi quelli del Circeo? Erano tutti figli di persone per bene. E quelli che hanno ammazzato Tobagi, quelli te li ricordi? Stupri, violenze, attentati sanguinari. Perchè devi strappare i pargoli da una famiglia mafiosa e la devi lasciare ai genitori di Barbone? Per un semplice calcolo delle probabilità? Ma come ragioni? Quello è il figlio di un mafioso e lo tolgo ai genitori. Quell'altro è figlio di un intellettuale, non si tocca. Magari il primo diventa una persona per bene e il secondo un assassino. Ma per favore!
Certo, lo dico proprio IN BASE AL CALCOLO DELLA PROBABILITA'.
Il tuo discorso sopra non sta in piedi perchè non ha fondamento statistico. Tu fai esempi di casi singoli , che sono rari , eccezionali , e , anche se generano giustamente allarme, nella media significano ancora poco . Sarebbe più significativo se, pur restando inizialmete rari, se ne notasse un incremento percentuale nel tempo .

Ma, nella totalità, quanti figli di famiglie mafiose o camorristiche da adulti diventano delinquenti , rispetto a coloro che sono cresciuti in famiglie normali ? In percentuale, moltissimi di più. Se volessi fare un esempio singolo, penserei ai figli masch idi Totò Riina ,il maggiore all' ergastolo ,il minore al confino , ma ho in mente anche altri esempi .
avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Mar 16 Gen 2018 - 22:48

In base al calcolo delle probabilità tu togli un figlio a una famiglia? Come dire che in base al calcolo delle probabilità tu condanni uno, anche se non hai uno straccio di prova. E pretendi di essere presa sul serio? Ma tu conosci l'ABC di uno Stato di diritto?
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Mar 16 Gen 2018 - 22:57

"Poichè è mafioso il padre, è probabile che diventi mafioso anche il figlio. Allora glielo togliamo". "Il figlio è grandicello. Il padre ha avuto il tempo di educarlo". "Ah sì, sbattetelo in galera!". "Come? " "Sbattetelo in galera, ho detto". "Ma non ha fatto niente". "L'ha educato suo padre o no?". "Sì". "Se non ha fatto niente, qualcosa farà. Meglio prevenire". Questo è lo Stato di diritto secondo Savita. Il calcolo delle probabilità.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  sandrocchio il Mar 16 Gen 2018 - 23:03

In uno Stato di diritto, cara Savita, un provvedimento del genere si potrebbe prendere solo se i mafiosi fossero tutti eterosessuali e in grado di procreare e le persone per bene fossero tutte gay o sterili. Allora, forse, si potrebbe pensare a una simile mostruosità. Che devo dirti? Speriamo che non succeda. Una cosa del genere comunque è successa, non coi pargoli, ma con le donne. Ti dice niente il ratto della Sabine?
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 14836
Data d'iscrizione : 21.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  savita il Mer 17 Gen 2018 - 9:01

Ma tu  pensi che i giudici   dei minori , che devono decidere le sospensioni e lo le revoche della potestà genitoriale, siano tutti degli imbecilli ? E' chiaro  che ogni caso viene valutato attentamente .

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]  http://www.minoriefamiglia.it/download/pietr-limitaz.PDF

 “Quando la condotta di uno o di entrambi i genitori non è tale da dare luogo
alla pronuncia di decadenza prevista dall’art. 330, ma appare comunque pregiudizievole al
figlio, il giudice secondo le circostanze può adottare i provvedimenti convenienti e può
anche disporre l’allontanamento di lui dalla residenza familiare.
....non solo non è necessaria la gravità del pregiudizio, ma neppure occorre che un
pregiudizio si sia già verificato, essendo sufficiente il mero pericolo.
Anche in tal caso, comunque, non è necessario che la condotta pregiudizievole sia
volontaria, essendo sufficiente la sua mera attitudine obiettiva ad arrecare danno al figlio.

avatar
savita
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15319
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Delitti gravissimi commesssi da minorenni a Napoli e Verona

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum