Interrogativi sulla Juve

Andare in basso

Interrogativi sulla Juve

Messaggio  sandrocchio il Dom 28 Gen 2018 - 8:34

Quest'anno la Juve vincerà qualcosa? Di positivo c'è che, pur non esprimendo un gioco esaltante, anche a causa delle prolungate assenze di Dybala e Cuadrato, la Juve non perde colpi. Contro il Genoa mi è piaciuta poco, contro il Chievo ancora meno. E ieri ha vinto proprio perchè l'avversario, coi nervi a fior di pelle, l'ha favorita. Il Chievo in realtà ha perso la partita già al momento di entrare in campo, perchè ha sentito troppo la gara. Ma torniamo alla domanda di partenza: la Juve può vincere qualcosa quest'anno? E' vero che è una squadra anziana, ma è anche vero che nel Campionato italiano, più che correre, si cammina. Si gioca a ritmi bassi. Non è un caso che l'Italia sia stata sbattuta fuori dai Mondiali. Se gli avversari corrono, anche se sono tecnicamente più modesti, ci mettono in difficoltà. E il ritmo basso privilegia le squacre più dotate dal punto di vista tecnico. In Europa, però, è tutta un'altra storia, e la Juve va messa alla prova contro le squadre che, grazie anche alla giovane età e alla freschezza atletica dei loro giocatori, sono veloci. La Juve ha ritrovato la difesa, grazie anche alle splendide prestazioni di Benatia, e sappiamo che il reparto difensivo è quello su cui Allegri imposta il proprio gioco. Primo, non prenderle. Sulle doti tecniche del centrocampo juventino non si discute. Sulla sua velocità sì. Pjanic è un maestro nell'organizzazione del gioco, ma non si può dire che sia un giocatore veloce. Ha quindi bisogno di essere affiancato da gente che corra anche per lui. E non è che gli altri centrocampisti della Juve siano così giovani. Per fortuna c'è Mandzukic, che per lo spirito di sacrificio è il vero eroe della Juve. Semplicemente grandissimo per lo spirito con cui si mette a disposizione della squadra. Lo trovi dappertutto. In difesa quando serve, a centrocampo, a fianco di Higuain all'attacco. Mandzukic è un giocatore semplicemente meraviglioso. Un grandissimo professionista, da cui Allegri sa ottenere il meglio, sia dal punto di vista tecnico che psicologico. Ho l'impressione che Allegri, intelligentemente, lo tratti quasi alla pari. A Mandzukic non dà disposizioni, nel senso che con lui si confronta, gli fa assumere responsabilità e gli fa prendere decisioni. E Mandzukic lo ripaga alla grande. Bastano tutte queste sottigliezze per assicurare qualche vittoria alla Juve? Be', dati i ritmi bassi con cui si gioca in Italia, la Juve potrebbe essere ancora una volta protagonista in Campionato e Coppa Italia fino alla fine, anche se gli avversari (Napoli e Lazio in testa) non staranno a guardare. In Europa, si ritrova con giocatori che hanno un anno in più sul groppone, ma anche con Dybala e Cuadrato che comunque fanno la differenza. Ma il quesito bisogna porselo.
avatar
sandrocchio
Fuori controllo
Fuori controllo

Messaggi : 15077
Data d'iscrizione : 21.07.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum