Il "dialetto" la seconda lingua che fraternizza invece snobbato.

Andare in basso

Il "dialetto" la seconda lingua che fraternizza invece snobbato.

Messaggio  Oraculus il Ven 2 Nov 2018 - 7:01

Fateci caso...il dialetto e' snobbato come uso volgare dell'esprimersi...quando invece dovrebbe essere diversamente considerato...il dialetto e' un patrimonio comune che lega una ben determinata popolazione...quasi , quasi il dialetto varia da quartiere a quartiere...e' e significa identita' e dovrebbe anche esserlo come fraternita' étnica...come solidarieta' e condivisioni di principi e costumi.

Assolutamente ignorati i poeti che nel dialetto hanno saputo declinare gli aspetti piu' umani delle comuni esistenze…

Insomma il dialetto dovrebbe qualificar e non...squalificare!!...il dialetto di uso corrente e' come una favola della buona e sincera comunicazione…

.


Oraculus
Instancabile
Instancabile

Messaggi : 5652
Data d'iscrizione : 11.03.12
Località : MANTOVA

Torna in alto Andare in basso

Re: Il "dialetto" la seconda lingua che fraternizza invece snobbato.

Messaggio  gasiòt il Ven 2 Nov 2018 - 10:03

perfettamente d'accordo
unica eccezione ,quando un dialetto....o meglio l'italianizzazione di un dialetto viene imposto quasi come lingua nazionale
esempio pratico
il simpaticissimo totò , a me piaceva molto come figura napoletana ,oggi i vari coliandro & vari protagonisti televisivi con spiccati accenti meridionali non li sopporto
avatar
gasiòt
Abituale
Abituale

Messaggi : 2550
Data d'iscrizione : 04.02.12
Località : basso monferrato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum