CENTOPASSI
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

rimbaud

Andare in basso

rimbaud Empty rimbaud

Messaggio  gus il Dom 17 Lug 2011 - 22:40

~ Vénus Anadyomène ~

Comme d'un cercueil vert en fer-blanc, une tête
De femme à cheveux bruns fortement pommadés
D'une vieille baignoire émerge, lente et bête,
Avec des déficits assez mal ravaudés;

Puis le col gras et gris, les larges omoplates
Qui saillent; le dos court qui rentre et qui ressort;
Puis les rondeurs des reins semblent prendre l'essor;
La graisse sous la peau paraît en feuilles plates;

L'échine est un peu rouge, et le tout sent un goût
Horrible étrangement; on remarque surtout
Des singularités qu'il faut voir à la loupe...

Les reins portent deux mots gravés: Clara Venus;
- Et tout ce corps remue et tend sa larrge croupe
Belle hideusement d'un ulcère à l'anus.


gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Re: rimbaud

Messaggio  gus il Lun 18 Lug 2011 - 8:00


SOGNATO PER L'INVERNO A... LEI

Andremo, d'inverno, in un vagoncino rosa
con tanti cuscini blu.
Sarà dolce. Un nido di baci folli posa
nei cantucci molli. Tu

chiuderai gli occhi, per non vedere dai vetri
smorfiare l'ombre delle sere,
la plebaglia di démoni e di lupi tetri,
mostruosità arcigne e nere.

Poi la tua guancia graffiare si sentirà...
un bacetto, un ragno matto, ti correrà
sul collo... Intanto

tu mi dirai: "Cerca!", chinando a me la testa
- prenderemo tempo a scovare quella bestia
- che viaggia così tanto...

gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Re: rimbaud

Messaggio  gus il Lun 18 Lug 2011 - 8:09

Lacrima
Lontano dagli uccelli, dai greggi, dalle villanelle, bevevo,
accoccolato in qualche landa circondata dai boschi di
nocciuoli, in una tepida e verde foschia pomeridiana.

Che cosa potevo bere in quella giovine Oise – olmi senza
voce, erba senza fiori, cielo coperto-, che cosa attingevo alla
zucca di colocasia? Qualche liquor d’oro insipido, e che fa
sudare.
Parevo una brutta insegna d’albergo. Poi l’uragano mutò il
cielo, fino a sera: furono paesi neri, laghi, pertiche, colonnate
sotto la notte azzurra, stazioni.

L’acqua dei boschi si perdeva in sabbie vergini, il vento
scagliava dal cielo ghiaccioli ai pantani… E dire che, come un
pescatore d’oro o di conchiglie, non mi sono dato pensiero di
bere!
gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Re: rimbaud

Messaggio  gus il Lun 18 Lug 2011 - 8:23

gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Re: rimbaud

Messaggio  gus il Lun 18 Lug 2011 - 8:27

gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Baudelaire

Messaggio  gus il Sab 29 Ott 2011 - 17:47

Il modo per far crescere la fede è confrontarla con ciò che ci accade, rischiarla nelle circostanze, non solo in quelle che rappresentano un urto violento e ineludibile, come divorzio e aborto, ma in tutte, perché la vita è il complesso delle circostanze che, assediandoci, ci provocano e ci muovono.

E' il rischio della fede in tutto quello che accade che ci tiene desti, cioè vivi. Questo rischio è una lotta, una battaglia, di quella guerra che si chiama vita. La vita è l'insieme di tutte le circostanze che ci toccano e ci sfidano. E come diceva Jacopone da Todi: "Chi dentro c'entra sempre t'ama: che Tu se stame e trama", ciè sei tessuto e disegno.

Il rapporto con questo "Tu" nella circostanza, il rapporto col Mistero nella vita, deve diventare esperienza per ognuno di noi.

Solo così siamo diversi, pur restando tali e quali, abbiamo una dignità. L'uomo infatti non può derivare da se stesso la propria dignità. E' laddove egli afferma e vive una presunta autonomia, la sua dignità è totalmente in mano al Potere.
La dignità non può venire da noi. La dignità è un Altro che è tra noi. Che è morto per noi.
Nessuno è così libero come il bambino, la cui dignità e sicurezza sono il padre e la madre.
gus
gus
intrepido
intrepido

Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 13.07.11
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

rimbaud Empty Re: rimbaud

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum