CENTOPASSI
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Sinfonia azzurra

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Lun 6 Ago 2012 - 22:51

emmegi ha scritto:solo per dirti ciao Anonimo Smile

anche un semplice saluto fa piacere

ciao anche a te

MariaGrazia Smile
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 7 Ago 2012 - 22:34


Come ti si dovrebbe baciare

(dal titolo di una poesia di Paul Fleming 1609-1640)
a Elisabeth

Quando ti bacio
non è solo la tua bocca
non è solo il tuo ombelico
non è solo il tuo grembo
che bacio
io bacio anche le tue domande
e i tuoi desideri
bacio il tuo riflettere
i tuoi dubbi
e il tuo coraggio

il tuo amore per me
e la tua libertà da me
il tuo piede che è giunto qui
e che di nuovo se ne va
io bacio te
così come sei
e come sarai
domani e oltre
e quando il mio tempo sarà trascorso.

Erich Fried
(traduzione di Riccarda Novello)

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Dom 19 Ago 2012 - 22:30

Dal vero

Il sole cala, ha chiuso il bar dell’angolo.

Si accendono i lampioni, quasi un’attrice che per farsi bella
E mettere spavento si bordi gli occhi di violetto.

E con il paracadute l’emicrania cala
Sulle retrovie del nemico in pastrano di ponte.

E i colombi sul frontone di palazzo Minelli
Fanno l’amore negli ultimi raggi del tramonto,
senza badare, come un tempo
i nostri cupi antenati in condizioni
antidiluviane, ai propri simili.

I rintocchi del campanile
Che ha messo radici nel cielo veneziano:

frutti che cadono senza toccare
il suolo. Se esiste un’altra vita,
lì qualcuno si occupa della raccolta
di queste cose. Tra poco tempo, credo,

ne saprò di più. Qui, dove tanto seme
è stato versato, e lacrime estasiate

e vino, in un vicolo del paradiso
terrestre io sto di sera, e aspiro

con la gomma raggrinzita dei polmoni
l’aria pulita, l’aria autunno-invernale,

rosa per i tetti di mattoni – l’aria locale
di cui non puoi saziarti, soprattutto

se fai le cose all’ultimo momento
della vita. L’aria che odora di gabbie liberate

dal tempo. Gualcita come una banconota,
con il suo azzurro taglio l’onda

lecca i gradini del palazzo
ricevendo come resto un mattone

bruno soggetto a dermatite,
e la cariatide precaria

che ha issato sulle proprie spalle l’organo
della parola,sigaretta compresa –

la cariatide immersa nella contemplazione
della camera-voliera affrancata

dalle convenienze, rovesciata come un guanto,
simile ora al calco di una palma, ora

a una cifra romana uscita di senno,
ora a una riga manoscritta con la rima.

Iosif Brodskij

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 21 Ago 2012 - 21:44

("rosso veneziano"...per questa splendida poesia)


Non serbare nulla, spendi,

sperpera allegrie, gioie,
scambiale con aria azzurra
perché vadano volando,
per il cielo, fanne acqua,
riempi i torrenti del mondo
delle sue schiume sprizzanti,
entra in anime assopite,
e scuotile per le ali,
agita, come di grano,
grandi campi di speranze,
straripa, straripati
d'amare e d'essere amata:
perché
né oggi, né questa notte
il tuo amore finirà,
né a me finirà l'amata.
Molto ci resta. Non senti
immense truppe di baci,
e di resistenze, stormi
d'avvenire sulle mani,
di rapimenti e di calme?
Quel che mi resta, invisibile,
taciuto, serbato in fondo
a ciò che toccano gli occhi,
a ciò che le mani toccano?
E non sta sotto la terra,
sordo minerale, attesa
di un'anima pura d'oro.
Neanche è un dono senza peso,
segreto frutto celeste,
che, attaccato
su qualche ramo dell'aria,
si prepara alle tue labbra.
No, non c'è quel che ci resta
né in miniere, né sugli alti
orti di stelle mature,
non sono diamanti né astri.
Non esiste, non ha forma,
neanche soffre dei penosi
perimetri del creato.

Palpita ciò che ci resta
solo in quello che ci diamo.
Laggiù, al di là dei baci,
degli sguardi, del piacere,
senza una forma, sicuri,
i piaceri, baci e sguardi,
aspettati, che si aspettano.
In ogni abbraccio rinasce
un nuovo essere altro abbraccio.
Il bacio che si esaurisce
ne chiede un altro a se stesso,
nel suo gioioso spirare
già sente che matura.

Darmi, darti, darci, darsi!
Non chiudere mai le mani.
Le gioie non finiranno,
e neanche i baci, né gli anni,
se non le chiudi. Non senti
quale ricchezza nel dare?
La vita
noi la vinceremo sempre,
affidandomi, affidandoti.

Pedro Salinas, Ragioni d'Amore


anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Ven 31 Ago 2012 - 23:46

Parlare senza avere niente da dire...

parlare...senza aver niente da dire
comunicare
in silenzio
i bisogni dell'anima

dar voce
alle rughe del volto
alle ciglia degli occhi
agli angoli della bocca

parlare
tenendosi per mano

tacere...
tenendosi per mano

Paul Eluard

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Dom 9 Set 2012 - 0:19

Isaac Levitan
Sinfonia azzurra - Pagina 4 19289010

Sottovoce

Una sera di nuvole, di freddo
e di luce che spiega ad altro il senso
della mia vita, questo vago accordo
di memorie in sordina, sottovoce
di me, di te, poveramente assorti.
Si resta a volte soli nella veglia
di un racconto sospeso, allora soli,
ignoti l'uno all'altro, ed ora uniti
dal ricordo che un nulla ci divise.
Il rammarico punge, se mi dici:
"bastava che quel giorno...", ti sorrido
con la mesta sfiducia di sapere
che mai giunsi per tempo, che geloso
di te, del tuo passato, almeno vedo
il tuo sguardo d'amore al primo incontro.
Ma forse è giusto credere che allora
tu m'avresti perduto:
come un ragazzo che si lascia indietro
nella paura d'essere felice.

Alfonso Gatto



anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  .dulcamara. il Dom 9 Set 2012 - 12:17

Charlot

Con la tua bombetta all'idrogeno
piena d'uova di pasqua e canarini;
con la tua finanziera rattoppata
che ha nelle tasche i resti dell'aquilone
impiccato al lampione del sobborgo
per rumoroso vertebrato fazzoletto;
con la tua giannettina di rabdomante,
scettro di re in esilio,
bastone del vescovo pazzo,
vincastro del pastore;
con le tue scalcagnate scarpe
buone da far bollire nella pentola
nei giorni della carestia;
pagliaccio schiaffeggiato dai milioni:
girerai sempre l'ironico disco
della luna dei poveri
col tuo tacco di eterno vagabondo,
usignolo fischiato dal silenzio,
sull'ipocrita cuore del mondo.


Corrado Govoni

.dulcamara.
.dulcamara.
insuperabile
insuperabile

Messaggi : 20485
Data d'iscrizione : 12.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Lun 10 Set 2012 - 22:01

.dulcamara. ha scritto:
Charlot

Con la tua bombetta all'idrogeno
piena d'uova di pasqua e canarini;
con la tua finanziera rattoppata
che ha nelle tasche i resti dell'aquilone
impiccato al lampione del sobborgo
per rumoroso vertebrato fazzoletto;
con la tua giannettina di rabdomante,
scettro di re in esilio,
bastone del vescovo pazzo,
vincastro del pastore;
con le tue scalcagnate scarpe
buone da far bollire nella pentola
nei giorni della carestia;
pagliaccio schiaffeggiato dai milioni:
girerai sempre l'ironico disco
della luna dei poveri
col tuo tacco di eterno vagabondo,
usignolo fischiato dal silenzio,
sull'ipocrita cuore del mondo.


Corrado Govoni


toh chi si rivede Cool

la terroncina Wabi_Sabi du dudu Pennac

bentrovata tesò Very Happy

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Lun 10 Set 2012 - 22:04

Scrivo a te donna 

Ogni mattina, dopo il segno della croce,
scriverti
è come recitare una preghiera.
Non si può far di peggio,
ma io so fare di meglio.
Ora che non ti vedo,
di buon mattino,
mentre tutti dormono,
prendo la penna, come un ladro prenderebbe
la chiave di un forziere,
e con la penna
rubo la vita che non mi appartiene
e scavo un camminamento
per raggiungere te che, contro ogni legge,
considero mia.

Salvatore Fiume
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  .dulcamara. il Mar 11 Set 2012 - 12:16

anonimo veneziano ha scritto:
.dulcamara. ha scritto:
Charlot

Con la tua bombetta all'idrogeno
piena d'uova di pasqua e canarini;
con la tua finanziera rattoppata
che ha nelle tasche i resti dell'aquilone
impiccato al lampione del sobborgo
per rumoroso vertebrato fazzoletto;
con la tua giannettina di rabdomante,
scettro di re in esilio,
bastone del vescovo pazzo,
vincastro del pastore;
con le tue scalcagnate scarpe
buone da far bollire nella pentola
nei giorni della carestia;
pagliaccio schiaffeggiato dai milioni:
girerai sempre l'ironico disco
della luna dei poveri
col tuo tacco di eterno vagabondo,
usignolo fischiato dal silenzio,
sull'ipocrita cuore del mondo.


Corrado Govoni


toh chi si rivede Cool

la terroncina Wabi_Sabi du dudu Pennac

bentrovata tesò Very Happy


Toh chi se ne accorge,
uno zaeto poetante e musicato

benbiscottato, mon cher. Razz
.dulcamara.
.dulcamara.
insuperabile
insuperabile

Messaggi : 20485
Data d'iscrizione : 12.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Dom 23 Set 2012 - 21:45

Ancora ho paura di legarti con il filo del mio respiro,
di vestirti con le azzurre bandiere del sogno,
di accendere fiaccole alle porte di nebbia
del mio oscuro castello, perché tu possa trovarmi...
Ancora ho paura di scioglierti dai giorni luccicanti,
dalla caduta dorata del fiume solare del tempo,
quando sul volto terribile della luna
schiuma, d'argento, il mio cuore.
Alza gli occhi e non guardarmi!
Calano le bandiere, consumate sotto le fiaccole
e la luna descrive la sua orbita
E' tempo che tu venga e mi prenda, sacra follia!

Ingeborg Bachmann
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  .dulcamara. il Lun 8 Ott 2012 - 21:10

La mia casa e il mio cuore
(sogno di libertà)

Se un giorno tornerò alla vita
la mia casa non avrà chiavi:
sempre aperta, come il mare,
il sole e l’aria.

Che entrino la notte e il giorno,
la pioggia azzurra, la sera,
il pane rosso dell’aurora;
la luna, mia dolce amante.

Che l’amicizia non trattenga
il passo sulla soglia,
né la rondine il volo,
né l’amore le labbra. Nessuno.

La mia casa e il mio cuore
mai chiusi: che passino
gli uccelli, gli amici,
e il sole e l’aria.


Marcos Ana
.dulcamara.
.dulcamara.
insuperabile
insuperabile

Messaggi : 20485
Data d'iscrizione : 12.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Gio 11 Ott 2012 - 22:27

Prima che asciughino quei due o tre baci
sulla fronte
e qui e lí,
ti chinerai per bere
acqua d'argento dallo specchio,
e se nessuno ti starà a guardare
ti toccherai le labbra con la bocca.
C'è un tempo in cui più svelto delle dita
che lo scultore passa sulla creta

il sangue impaziente ti modella
il corpo dal di dentro.
Forse stringerai tra le mani
i tuoi giovani capelli
e li solleverai sopra le spalle
perché somiglino piuttosto ad ali,
e davanti a loro prontamente correrai

dove proprio davanti agli occhi
e sul fondo estremo dell'aria
sta il grande, erto, conturbante
e dolce nulla,
che splende.

Jaroslav Seifert

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Dom 14 Ott 2012 - 23:02


Era venuta da lontano.
Ciò che avevo aspettato da sempre.

Il punto del vento, delle api, degli steli.
Supra nos silentium siderum.

Ora le stelle erano cadute.

Lei era tutto ciò a cui il mio silenzio era dedicato.
Le parole, la grammatica, il libro, le nuvole dell'attesa,
il tuono del desiderio.
E piansi, davanti alla bellezza, e a tutti gli dei
che mi erano venuti a trovare, al loro sciame festoso,
di cui lei era la regina,

l'imperfetta, addolorata regina.

Stefano Benni, La grammatica di Dio.
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 16 Ott 2012 - 22:36

L'Angelo buono

Venne quello che amavo,
quello che chiamavo.
Non quello che spazza cieli senza difese,
astri senza capanne,
lune senza patria,
nevi.
Nevi di quelle cadute da una mano,
un nome,
un sogno,
una fronte.
Non quello che ai suoi capelli
legò la morte.
Quello che io amavo.
Senza graffiare i venti,
senza ferire foglie né muovere cristalli.
Quello che ai suoi capelli
legò il silenzio.
Per scavarmi, senza farmi male,
una riviera di luce dolce nel petto
e rendere la mia anima navigabile.

Rafael Alberti

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 16 Ott 2012 - 22:41

Johannes Vermeer
Sinfonia azzurra - Pagina 4 Girl10

Amo i tuoi occhi, amica mia,
E il loro gioco d'incanto e di fuoco,
Quando, d'un tratto, tu li sollevi
E come un lampo nel cielo
Rapida intorno ti guardi...

Ma vi è un incanto ancora più intenso;
Quando nei tuoi occhi chini,
Nel momento del bacio appassionato,
Attraverso le tue ciglia abbassate
Arde il cupo fuoco del desiderio.

Fedor Tjutcev

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 23 Ott 2012 - 22:29


Se dalle tue lunghe agonie e dai miei brevi respiri
sorgesse un fiore; allora io correrei ringraziarti
rimboccherei la strada della bellezza. Ma tu non
respiri e mollemente non tiri il tuo arco della sapienza;
tu non respiri e non vuoi ritrovare l'arca di Noè: io
qua respiro e tu tremi e tu cadi forse, e io sicuramente
brillo e cado ai tuoi piedi fatti di cristallo.

Ma tu non vuoi morire, e io stendo ancora la mia mano amichevole.

Amelia Rosselli, Variazioni
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Mar 23 Ott 2012 - 22:42

Mi accorgevo di avere la pelle d’oca. Senza una
ragione, dato che non avevo freddo. Era forse
passato un fantasma su di noi? No, era stata
la poesia. Una scintilla si era staccata dal poeta
e mi aveva dato una scossa gelida. Avevo voglia
di piangere; mi sentivo molto strana.

Avevo scoperto un nuovo modo di essere felice.

Sylvia Plath
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Sab 27 Ott 2012 - 22:19

Hai qualcosa di me in te che brucia

E non puoi nascondere in parole d’occasione
Un tratto, un gesto, una ferita, un pianto
Un filo rotto, una nota, una scusa
Hai un po’ del mio sangue sul tuo vestito
Una foto in tasca, un coltello, un treno
Una bugia pronta, un bicchiere di veleno
Ogni volta che hai cercato di dimenticarmi
Stanotte ti prego: svegliati, apri la mano
Nel buio raccogli un pugno d’aria
Stringilo come fosse l’ultimo fiato
Chiudi gli occhi, apri il pugno, là io sono
Un tratto, un gesto, una ferita, fumo
Un vecchio tango, un po’ del mio profumo
Hai qualcosa di me in te che danza
Bandoneon, sala vuota, lontananza
In ogni passo in ogni inchino io sono
Un bacio sincero, un bacio disonesto
Bugie: muoio per te, vivo per questo
E so che tu non mi hai dimenticato
E che dimenticarti io non posso
Ombra, spilla sul tuo vestito rosso
Anche se non balleremo più insieme
Così finì uno scandalo in una città perbene.

Stefano Benni

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Stefan10
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Sab 27 Ott 2012 - 22:36

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Venezi10

Quale sarà la ragione prima ed essenziale per cui Venezia appare diversa da tutte
le altre città della terra, ed è di fatto l’unica Venezia?
Per rispondere a questo interrogativo, per rintracciare questa ragione, forse non
occorre scavare a fondo, come tanti han fatto e van facendo, nel sottosuolo fisico
e storico della contrada. Forse basta, e serve di più, aprir bene gli occhi; guardare
con attenzione amorosa quel che agli occhi è dato di vedere, e desumerne
immediatamente qualche conoscenza o ipotesi ragionevole.

Diego Valeri
Tempo Veneziano

anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Ven 23 Nov 2012 - 23:09

Piatta come il tavolo
Su cui è posata.
Sopra di lei niente si muove
Né muta posto.
Sopra di lei il mio respiro umano
Non crea vortici d’aria
Né sfuma affatto i suoi nitidi colori.
Perfino i mari sono sempre amichevolmente turchini
sui suoi bordi sdruciti.
Qui tutto è piccolo, accessibile, vicino.
Con la punta dell’unghia posso schiacciare vulcani,
accarezzare i poli senza spessi guanti,
con una sola occhiata
posso abbracciare ogni deserto
assieme ad un fiume proprio qui accanto.
Le foreste sono indicate da pochi alberelli
In mezzo a cui è impossibile perdersi.
A est e a ovest
Sopra e sotto l’equatore
Si sgrana il silenzio,
E dentro ogni seme nero
Gente che vive.
Niente fosse comuni e macerie improvvise
in questo quadro.
I confini tra paesi sono appena visibili,
come se esitassero: – essere o non essere?
Amo le mappe perché mentono
Perché non ammettono le verità aggressive
Perché con magnanimo e bonario humor
Mi dispiegano sul tavolo un mondo
Non di questo mondo.

Wislaswa Szymborska
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Ven 23 Nov 2012 - 23:17

John William Godward, Girl In a Peach Dress
Sinfonia azzurra - Pagina 4 Godwar10

La sera estiva
dalla finestra penetrava
nella bianca stanza
della mia casa paterna.

Odore di verde erba e di gelsomino
ondeggiava nell'aria dolce.
E un passo leggero
simile a piede raggiante d'angelo,
vagava nella casa.

Era il tuo passo, Amore,
che già prima tanti anni
cercava sotto la luna estiva
d'incontrare me.

Ghiannis Ritsos
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Sab 15 Dic 2012 - 23:12

Tu occhi di carta tu labbra di creta
tu dalla prima saliva malfatto
anima di strazio e ridicolo
di allori finti e gestri

tu di allarmi e rossori;
tu di debole cervello
ladro di parole cieche u.
uomo da dimenticare

dichiara che il canto vero
è oltre il tuo sonno fondo.
e i vertici bianchi del mondo;
per altre pupille avvenire.

Scrivi che i veri uomini amici
parlano oltre i tuoi giorni che presto:
saranno disfatti. E già li attendi.
E questo solo ancora è il tuo onore.

E voi parole mio odio e ribrezzo,
se non vi so liberare.
tra le mie mani ancora
non vi spezzate.

Franco Fortini
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  .dulcamara. il Sab 22 Dic 2012 - 14:25

Natale al Caffè Florian

La nebbia rosa
e l’aria dei freddi vapori
arrugginiti con la sera,
il fischio del battello che sparve
nel largo delle campane.
Un triste davanzale,
Venezia che abbruna le rose
sul grande canale.
Cadute le stelle, cadute le rose
nel vento che porta il Natale.


Alfonso Gatto
.dulcamara.
.dulcamara.
insuperabile
insuperabile

Messaggi : 20485
Data d'iscrizione : 12.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  anonimo veneziano il Lun 14 Gen 2013 - 21:29

Sinfonia azzurra - Pagina 4 40577811

Capita che sfiori la vita di qualcuno, ti innamori e decidi che la cosa più importante è toccarlo,
viverlo, convivere le malinconie e le inquietudini, arrivare a riconoscersi nello sguardo dell’altro,
sentire che non ne puoi più fare a meno… e cosa importa se per avere tutto questo devi aspettare
cinquantatre anni sette mesi e undici giorni notti comprese.

G.G. Marquez, "L’amore ai tempi del colera"
anonimo veneziano
anonimo veneziano
audace
audace

Messaggi : 296
Data d'iscrizione : 13.07.11

Torna in alto Andare in basso

Sinfonia azzurra - Pagina 4 Empty Re: Sinfonia azzurra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.